Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
giovedì 18 aprile 2013
Questa torta è fatta con le mie ciliegie!  (anche il limone è mio, cioè ovvio che sarebbe mio se lo avessi comprato, intendo dire che ho una cicciosissima pianta di limoni bio che più bio non si può visto che fertilizzo solo con lupini) Ho vari alberi da frutta tra cui due alberi di ciliegie ed uno di amarene. Questo dolce l'ho preparato l'anno scorso ma non avevo ancora pubblicato la ricetta. Eccola!


Questo è un dolce inglese piuttosto calorico vista la quantità di burro che si utilizza ma se non si è in periodo di diete è assolutamente da provare.. si scioglie in bocca.



Cosa serve:

per la pasta frolla:

200 g. farina 00
100 g. burro
75 g. zucchero semolato
la scorza grattugiata di 1 limone bio
un pizzico di sale
1 tuorlo

Per il ripieno:

100 g. zucchero a velo
100 g. burro
100 g. farina di mandorle
la scorza grattugiata di 1 limone bio

Poi serve:

250 g. di ciliegie
100 g. zucchero semolato

Denocciolare le ciligie e metterle in una ciotolina con lo zucchero,
metterle in frigo a macerare qualche ora, anche tutta la notte.

Di seguito metterle al fuoco dolce e fare cuocere fino ad ottenere una marmellata,
mescolando spesso. Lasciare la marmellata a pezzi o, se si preferisce, passarla in parte
(come ho fatto io)

Fare la pasta frolla mettendo nel robot da cucina la farina col burro a pezzetti freddo da frigo, far andare la lama un minuto, aggiungere il pizzico di sale, l'uovo,
la scorza del limone e lo zucchero.

Azionare nuovamente per un paio di minuti. Prendere l'impasto e molto velocemente formare una palla che andrà avvolta in pellicola e messa in frigo almeno mezz'ora.

Preparare la crema per il ripieno.
Sempre nel robot con la lama inserire tutti gli ingredienti ed azionare un paio di minuti, fino ad ottenere un composto morbido.




Prendere la frolla dal frigo, lavorarla un po' con le mani per renderla morbida e stenderla.


Imburrare ed infarinare uno stampo da crostata, stendere la pasta frolla, bucherellare il fondo con una forchetta e stendere la marmellata di ciliegie, di seguito stendere sopra la crema al burro e mandorle.

Aiutarsi con i polpastrelli bagnati o il dorso di un cucchiaio bagnato per facilitare
questa operazione.

Infornare in forno già caldo a 180° ventilato per circa 40 minuti.

Far raffreddare la torta e servirla.





24 commenti:

  1. Che meraviglia!! Ora che mi hai fatto vedere le ciliegie mi è venuta ancora più voglia d'estate. Che bei colori. Complimenti. un bacio

    RispondiElimina
  2. Che delizia!!!!!Brava,un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Che delizia!!! gnam amo le ciliegie,ma qui ancora non se ne vedono :-/ me ne mandi tu un cestino!??!?! :-)
    comunque mi trovi d'accordo per quel che riguarda scarafaggi e vermicelli...blihhhh
    ti abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
  4. I dolci con le ciliege mi piacciono tanto. E tu sei fortunata a poterle cogliere dal tuo albero !

    RispondiElimina
  5. é una torta super golosa da preparare subito appena arrivano le ciliegie!!!!
    baciotti, a presto ^_^

    RispondiElimina
  6. CARA BATU' SONO DACCORDISSIMO CON TE....NEMMENO IO SOPPORTO CHI MANGIA COSE STRANE, PER PURO ESIBIZIONISMO TROVO.....LA CUCINA DEVE ESSERE GENUINA SEMPLICE E GUSTOSA....E LA TUA LO E' SEMPRE, HAI FATTO BENE A PUBBLICARE QUESTA DELIZIA....UN BACIO GRANDE

    RispondiElimina
  7. che bontà,mi salvo la ricetta e appena compro le ciliegie la provo, intanto mi faccio gli occhi con la tua.
    baci

    RispondiElimina
  8. Ma come avevi fatto a lasciarla non pubblicata?????
    Troppo golosa questa torta ....poi con quella deliziosa marmellata nascosta dalla crema burrosa...ne vogliamo parlare????? Mamma mia ragazza
    Una goduria!!!!!!!
    Anch'io non ho molto viaggiato ma anch'io mangerei volentieri tutto
    tranne 1)insetti vivi (morti e cucinati si)
    e 2) cibo da strada
    li vedo anch'io quei programmi e spesso vedo che l'unica precauzione che il giornalista prende è quella di bere solo acqua nelle bottigliette ma credo che se io facessi anche una sola di quelle puntate
    morirei al primo morso
    Un bacione bella Batù
    e buona serata

    RispondiElimina
  9. Che botta di vita questa crostata...Deve essere divina per tirarsi su e mette il buonumore ^.^
    Le ciliegie le adoro...te ne passo a rubare un po' ^.^
    Buona serata!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  10. IL dolce è meraviglioso, metto da parte fra un pò arriveranno le ciliegie, gli insetti facciamoli mangiare agli altri!!!

    RispondiElimina
  11. io sono sempre curiosa di assaggiare tutti i cibi anche quelli di altri paesi, pero' sono d'accordo con te credo che la nostra cucina abia qualcosa in piu:)
    questa torta deve essere buonissima ma con la frutta di casa e' ancora meglio!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  12. La tart mi piace , poi con la marmellata fresca fatta in casa e' golosita' pura!Che invidia ( il frutteto intendo).Baci , vivi di viviincucina.

    RispondiElimina
  13. Che fortuna avere le ciliegie del proprio giardino, mai provata questa torta , ma mi ispira e come! ;)

    RispondiElimina
  14. ciao Batù, eccomi qua: scusa il ritardo! dovresti specificare il tuo rapporto con questa ricetta e poi potrò inserirla (come l'hai conosciuta, se è legata a dei ricordi e di che tipo)...fammi sapere! un bacio!

    RispondiElimina
  15. Ciao,arrivo qui per caso e' sono rapita dal tuo dolce.
    E' uno dei dolci inglesi piu' buoni,per una volta possiamo dimenticarci delle calorie!
    Bravissima,buona giornata.

    RispondiElimina
  16. che buona! questa la mangerei, gli insetti no!!!

    RispondiElimina
  17. Ciao bellissimo il blog , sono diventata tua follower se ti va di passare da me sei la benvenuta :)
    Anche io ho un alberello di ciliegie in campagna ma quest'anno non riusciamo ad andarci sigh! :(

    RispondiElimina
  18. wow questo dolce è uno spettacolo!! posseggo anch'io un albero di ciliege e non vedo l'ora che crescano cosi da provare questa meraviglia :)
    A presto Maria

    RispondiElimina
  19. complimenti tart strepitosa (ed io adoro pure le ciliegie) un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. Che buone le ciliegie, che bello lo sfondo pieno di ciliegie, ne ho una voglia che non immagini e quando ho letto il titolo della tua ricetta mi sono chiesta dove avessi trovato le ciliegie e perchè il tuo albero ne avesse già i rami carichi....poi ho letto che era una ricetta dell'anno scorso! Domenica siamo passati dalla nonna di Alice Ginevra e abbiamo visto che il ciliegio è già tutto fiorito, speriamo che presto arrivino i frutti. Intanto salvo la ricetta perchè questa tortina la voglio assolutamente preparare, è una squisitezza.
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  21. Ciao cara! Anche io purtroppo non ho viaggiato (ancora molto) e son d'accordo sul fatto che la cucina va provata sul luogo per poterla capire, assaporare e sentire davvero, perché non ci sono influenze di marketing, perché i prodotti sono quelli del luogo, le mani sono quelle che preparano quelle ricette da sempre, le circostanze del viaggio ti fanno immergere nella cultura che è base di quella cucina. Non nego che comunque mi piace anche provar alcune cucine qui, perché mi incuriosiscono e perché è anche bello capire come si muovono le fusioni tra popoli lontani.
    Quanto agli insetti, nemmeno io son particolarmente attratta da quelle pietanze, sebbene mi renda conto che sono solo preconcetti culturali, perché alla fine un gambero o una lumaca non hanno un aspetto meno orribile di uno scorpione...è solo questione di cultura e di abitudine...quindi (per quel che mi riguarda) mai dire mai! :)
    Venendo alla tua torta, è di una golosità incredibile, me ne mangerei una fettona subito! :) Poi le tue ciliegie son sempre così belle! :)
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Visite

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Partecipa al nostro Contest di "al Km 0"

Partecipa al nostro Contest di    "al Km 0"
Scade il 28-04-2017

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...