Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
domenica 14 luglio 2013
Un classico della cultura gastronomica della meravigliosa Sicilia: la ricetta me l'aveva "passata", tantissimi anni fa una cugina meravigliosa, (lei sicula al 100%). Si sa che le ricette di cucina e in questo caso arancine (o arancini), come spesso accade, sono variabili da zona a zona da famiglia a famiglia beh.. questa è quella che hanno tramandato a me, spero vi piaccia.

Cosa serve per 6 persone:


400 g. riso vialone

1 bustina di zafferano
40 g. di pecorino siciliano grattugiato
1 uovo + 2 uova per impanare
sale q.b.
farina 00
pangrattato
olio di arachide per friggere

Per il ripieno:


300 g. carne di vitello macinata

1 dl. vino bianco secco
70 g. piselli surgelati o freschi sgranati
80 g. concentrato di pomodoro
1 piccola cipolla
100 g. caciocavallo
sale e pepe
un pezzetto di sedano
olio evo

Tritare sedano e cipolla e soffriggere in olio evo, aggiungere la carne, fare rosolare e sfumare con il vino bianco. Salare e pepare leggermente.
Scottare i piselli in acqua bollente e salata ed unirli alla carne, aggiungere il concentrato di pomodoro e cuocere a fuoco basso, con il coperchio, per circa mezz'ora bagnando ogni tanto con poca acqua.


Nel frattempo lessare il riso, scolarlo al dente conservando due dita d'acqua di cottura nella quale sciogliere lo zafferano, rimetterlo nella pentola con lo zafferano sciolto, ripassarlo un attimo sul fuoco per asciugarlo e per far assorbire la spezia, unire il pecorino grattugiato, l'uovo e, ancora caldo, riversarlo dentro ad una teglia/pirofila precedentemente unta.

Compattarlo con il dorso di un cucchiaio e lasciarlo intiepidire.



Preparare ora le arancine:

ricavare dei quadrati dal riso ormai compatto, prelevarne dunque la porzione e tenerla nell'incavo della mano (umida d'acqua)  iniziando a dare la forma (immaginiamo una pallina tagliata a metà), mettere all'interno una cucchiaiata di ragù e due quadratini di formaggio. 

Sempre con l'incavo della mano (e aiutandosi con le dita dell'altra mano) "accompagnare" la semi-sfera di riso in modo che, chiudendola, si formerà l'arancino. 

Continuare così fino ad esaurimento degli ingredienti.




Passare ora le arancine, una ad una, nella farina, poi nelle uova sbattute, infine nel pangrattato. Occorre procedere con delicatezza.



Mettere sul fuoco in una casseruola alta e non troppo larga parecchio olio che deve essere bello caldo ma non fumante e far friggere due o tre alla volta le arancine, rigirandole delicatamente con una spatola di legno, in modo che la cottura sia uniforme. Scolarle su carta assorbente e servire.









30 commenti:

  1. Bellissima ricetta, copio subito. Speriamo di vedere al più presto il tuo bagno finito

    RispondiElimina
  2. Sono splendide queste arancine e chissà quanto sono buone! io vorrei invece tanto andarci in Sicilia, non sono mai stata ma mi piacerebbe molto :D PS: dai pensa che bel bagno avrai alla fine dei lavori!

    RispondiElimina
  3. Io ancora devo riprendermi dai lavori dunque ti capisco perfettamente!!!!!!!!!Ma ti assicuro che prima di quanto tu possa pensare ti starai lavando in quel bagno ....E per la Sicilia...abitando a Reggio....se guardo avanti vedo solo lei ...bella bellissima...con i suoi profumi e colori e tesoro...le arancine sono un goduria...io quando vado ...inizio a mangiarli sulla nave ahahahahah
    Un bacione mia dolce Batù
    e tanti grandi immensi in bocca al lupo

    RispondiElimina
  4. Oh che meraviglia !!! Ti sono venuti benissimo!

    RispondiElimina
  5. che voglia Batù che mi fai venire: a questi e alla pizza non so resistere davvero... buona settimana e a presto:) mony

    RispondiElimina
  6. Che bontà questi arancini, un trionfo di gusto!!! bacioni

    RispondiElimina
  7. Questi arancini saranno sicuramente buonissimi!! Complimenti e sono curiosa di vedere come verrà finito il bagno:-)! Bellissima la Sicilia!!! Un abbraccio, Cinzia.

    RispondiElimina
  8. che belli arancini con tutti i passaggi per prepararli

    RispondiElimina
  9. Li proverò cara, a me piacciono tantissimo e da quando mi sono fatta una gran bella scorpacciata a Messina ancora di più!! Mi segno questa versione e ti farò sapere..intanto tanti auguri per la nuova casa e buon lavoro*
    baci

    RispondiElimina
  10. le adoro da buona siciliana complimenti buon gusto

    RispondiElimina
  11. Ciao cara, e' sempre un lavoraccio quando si fa casa ma poi c'è la soddisfazione finale quando e' finita:)
    Parli della Sicilia con tale amore che questi arancini saranno sicuramente ottimi!!!
    Un bacione e.... Buon lavoro!

    RispondiElimina
  12. Gli arancini sono un classico della cucina siciliana. Complimenti si mangiano con gli occhi! Io
    I mangerei diversamente se potessi Ti stai dando fare anche in casa con i lavori, bel
    A soddisfazione quando avrai finito. Aspetto di vedere le foto a conclusione lavoro. Auguri per il contest.

    RispondiElimina
  13. che bontà...viene voglia di prenderle...da qui ciaooooo

    RispondiElimina
  14. Sono bellissime, le arancine, le ricordo con piacere dal mio viaggio in Sicilia:) è inutile la cucina del sud ha una marcia in più!
    Tieni botta.. e per il male alle mani.. tanto relax!

    RispondiElimina
  15. Grazie infinite per la precisione della ricetta, da tempo vorrei provare a preparare gli arancini in casa.
    Per il resto.... mamma mia.... ti siamo vicine...

    RispondiElimina
  16. Ottima spiegazione, ho annotato la ricetta
    Laura

    RispondiElimina
  17. Eccomi finalmente sono riuscita a passare. Grazie per la ricetta!!! Sono perfetti.. e anche la preparazione è spiegata nel dettaglio, la crosticina è dorata e croccante al punto giusto e il gusto sarà buonissimo.. la inserisco subito ;-)
    Tieni duro per i lavori in casa!!!

    Ps se ti interessa scoprire di più sulla storia degli arancini o arancine vedi qui http://incucinacongioia.blogspot.it/2011/11/arancini-zucca-scamorza-e-speck.html

    RispondiElimina
  18. Povera la mia cara Batu'..conosco le fatiche di cui parli
    che pero' al piu' presto saranno ripagate!
    Che meraviglia i tuoi arancini...li amo alla follia!!
    bacioni

    RispondiElimina
  19. belli, sono giganteschi, ti sono venuti proprio bene, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. Noooo gli arancini!!! La Sicilia è stato uno dei miei viaggi culinari...peggiori???? 4kg in due settimane....ma resistere a tante delizie era impossibile...ci tornerei subito!

    RispondiElimina
  21. Ciao Batù....io ho appena finito di ristrutturare casa e non ti invidio affatto....Sei siciliana? Le arancine che hai fatto sono belle e sicuramente buone però come procedimento,in sicilia si fanno un po diversamente....

    A presto

    RispondiElimina
  22. ciao Nidalea, grazie per la comprensione....eh sì sono mesi duri, belli ma pesanti, confido nella gratificazione finale! Per gli arancini guarda... come ho detto nel post, la ricetta è di una mia cugina scomparsa da tempo purtroppo, ed era sicula doc, al contrario di me che ho solo una parte di sangue sicilano, ma si sa che le ricette cambiano da paese a paese e da famiglia a famiglia, questa è quella della mia e alla quale sono molto affezionata :-) grazie e a presto!

    RispondiElimina
  23. Deliziosi e bella spiegazione! Tieni duro pensa a quando sarà tutto finito!

    RispondiElimina
  24. Spero che a questo punto il tuo bagno sia stato terminato e tu abbia potuto riposarti un po'!
    Che meravigliosi arancini!!!
    Un abbraccione! :)

    RispondiElimina
  25. solidarietà per gli operai in casa è sempre un avvenimento e complimento sono dei magnifici arancini molto ben spiegati e preparati

    RispondiElimina
  26. Ciao Batù. Ho conosciuto gli arancini attraverso un racconto di Camilleri, Gli Arancini di Montalbano, lo conosci? Mi piace Camilleri, e mi sono piaciuti tanto gli arancini quando finalmente li ho assagiati in Sicilia. Complimenti per questi bellissimi esempli, e grazie per la ricetta. La provero' al piu' presto. Spero che la tua stanza da bagno sia finita e che tu possa finalmente rilassarti un po'. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  27. Ciao Batu'...come procedono i lavori!!tutto bene??
    baciotti

    RispondiElimina
  28. cara Enza.. eh.. procedono, procedono a ritmo serrato, ma c'è così tanto da fare che, a volte, prende un po' di sconforto e di stanchezza, ma insomma.. è così, poi saremo contenti :-) un abbraccio e grazie a te e a tutti :-)

    RispondiElimina
  29. Strepitosi, inutile aggiungere altro, complimenti!
    Buona giornata
    Luca

    RispondiElimina
  30. Devono essere ottimi !!!!!!!
    Ti mando anche i link ai miei Blog se ti fa piacere vederli !
    http://foodwineculture.blogspot.it/
    e questo di Ricette dei Bimbi
    http://aboutcookingandmore.blogspot.it/
    Ciao e complimenti ancora !!!

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...