Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
mercoledì 1 febbraio 2012

Cosa serve:

1 bel cavolo di media grandezza
1/2 cipolla bianca
olio e.v.o.
1 etto di lardo bianco
6 manciate di riso
200 gr. parmigiano o toma
sale
prezzemolo (facoltativo)
12 mestoli brodo vegetale

Lavare il cavolo ed eliminare la costa dura centrale. Tagliarlo fine.
In una pentola far stufare in pochissimo olio e.v.o. la cipolla tagliata a rondelle fini insieme al lardo tritato (o a dadini piccolissimi).
Unire il cavolo e poca acqua.


Mettere il coperchio e lasciare stufare bene per circa 30 minuti. Se necessario aggiungere ancora poca acqua durante questo tempo.
Dopo mezz'ora (ma anche 40 minuti) aggiungere 12 mestoli di brodo vegetale (la ricetta originale, molto povera prevede solo acqua), un pizzico di sale (e pepe se vi piace) e, quando bolle, aggiungete il riso.
Mettete di nuovo il coperchio e mescolate ogni tanto.
Cinque minuti prima della cottura del riso aggiungete il formaggio e fate fondere bene.
Fuori dal fuoco, poco prima di servire, condite con olio e.v.o. e una manciata di prezzemolo tritato (facoltativo io non l'ho messo)


25 commenti:

  1. Buonaaaaaa, hai proprio ragione è quello che ci vuole stasera per scaldarci!!!
    ciaooooooo

    RispondiElimina
  2. gnam che buona.... mi ricorda la minestra riso verza e cannellini della mia mamma :)

    RispondiElimina
  3. Con tutta questa neve fuori questo bellissimo piatto non potrebbe che coccolarmi e scaldarmi. Kiss♥♥♥

    RispondiElimina
  4. Hai ragione con questo freddo la zuppa calda è perfetta...e aspetto dunque i voti incrociando le dita...Bacioni

    RispondiElimina
  5. Buona e calda!ricetta appropriatissima alla giornata super-invernale di oggi! :)

    RispondiElimina
  6. Una minestra davvero buona, non conosco bene la cucina piemontese ma questa ricetta mi piace molto!!!

    RispondiElimina
  7. Conosco il riso con la verza, ma non ho mai provato il cavolo... perfetto per questo freddo.. brrrr!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao, che bella minestra calda, ci vuole proprio con questo tempaccio, qui continua a nevicare.
    Non so perchè ma il tuo post precedente non mi è arrivato, ora vado a dare un'occhiata.
    Bacioni

    RispondiElimina
  9. veramente buona, adoro tutti i piatti in cui è presente il cavolo. me la segno per provarla. un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ieri abbiamo preparato una zuppa col cavolo, ottima la tua proposta, la prossima volta useremo la tua ricetta, anche per cambiare, tanto a quanto pare la neve continuerà a cadere e questi piatti caldi sono l'ideale!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  11. Con questo freddo mangerei solo minestre, zuppe e vellutate...se poi appartengono a una tradizione vuol dire che sono squisite!! :)
    A presto!
    Georgie

    RispondiElimina
  12. Mi sa che anche giù in Sicilia inizia ad esserci bisogno di una calda minestra!!!
    Proprio come questa!!!

    RispondiElimina
  13. Ottima in una giornata come questa! qui nevica da ieri e non sembra smettere!
    Ti volevo dire che ho messo il tuo blog nell elenco dei miei 15 preferiti, per il Versatile Blogger..
    http://burroezucchero.blogspot.com/2012/02/muffins-ai-mirtilli-e-yogurt.html
    ne avrai già sentito parlare, e forse già ricevuto varie volte.. comunque il tuo blog mi piace troppo, non potevo non inserirlo nella lista!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  14. Il riso con il cavolo non l'ho mai fatto!!! Devo provare....sembra buonissimo!!!!

    RispondiElimina
  15. Trovo che il riso con il cavolo sia uno degli abbinamenti migliori dell'inverno. Un abbraccio caldo!

    RispondiElimina
  16. Io faccio spesso riso e verza, devo provare anceh con il cavolo...! ottimo!

    RispondiElimina
  17. Con il freddo di questi giorni zuppe e minestre sono i piatti che tutti preferiamo mettere a tavola e la tua in particolare è molto invitante!
    ciao e buona giornata!
    Alice

    RispondiElimina
  18. buona la minestra!
    Noi a pranzo solo còj senza ris! ^^

    (di nuovo non mi vuole come worpdress..vabbè)

    RispondiElimina
  19. Noto che da te ciò che da me si chiama verza per te è cavolo....o sbaglio? Comunque sia io adoro, soprattutto con questo freddo, le minestre calde e saporite, come la tua. Purtroppo è da un po' che non passo a trovarti e ho visto che mi sono persa il tuo contest, perdonami :-( Non mancherò al prossimo.
    Baci e alla prossima

    RispondiElimina
  20. Ho lasciato un premio per te nel mio blog del 31 gennaio, passa a ritirarlo... Dana et Dana I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  21. C'è poco da fare, le zuppe della tradizione italiana sono proprio la cosa migliore in questo periodo :)
    Buona davvero.
    Un bacio

    RispondiElimina
  22. no cara Rosalba, non è così, la verza è una cosa, il cavolo è un'altra. Ecco un link per l'immagine della verza:
    http://1.bp.blogspot.com/-5WAF4agU96A/TVkOqXfEZrI/AAAAAAAAADY/rUcybQUv5L4/s1600/verza.jpg
    ecco il cavolo (c'è chi lo chiama cappuccio, qui semplicemente cavolo)
    http://www.alghe.org/wp-content/uploads/2009/05/cavolo1.jpg
    a presto!

    RispondiElimina
  23. Nel mio paese(la Macedonia) esiste solo questo cavolo che hai usato tu nella ricetta! Conosco il suo gusto e so che questa minestra è buonissima! Complimenti! Io faccio una simile, con della pancetta affumicata! Mi hai fatto ricordare...è ottima per queste giornate freddissime!Ciao, a presto!

    RispondiElimina
  24. Che buona...con questo gelo poi...brava!

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...