Lettori fissi

Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"

La nostra rubrica di ricette "al Km 0"
il 2° e 4° venerdì di ogni mese

Tutti i lunedì

Tutti i lunedì
ci sono anche io nel team!

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese
Powered by Calendar Labs

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
lunedì 17 ottobre 2011
A casa nostra, nella stagione fredda, piacciono molto le carni stracotte, morbide e succose, di quei piatti che li metti a cuocere e quasi te li dimentichi, quindi: arrosti, brasati, spezzatini, bolliti (da brava piemontese ...) e gli ossibuchi.

Vorrei aggiungere una cosa: per quel che riguarda la carne, sono piuttosto pignola (beh.. lo sono un po' per tutto il cibo) e voglio portare in tavola un prodotto genuino, voglio sapere da dove arriva la bestia, (e il macellaio espone nome dell'allevatore, ed è sempre una cascina in zona)  voglio sapere come è stata nutrita (e il cartello espone cosa la mucca ha mangiato) Quindi compro dal mio macellaio di fiducia che vende la razza Fassone. Qui in piemonte è la migliore. 

Cosa serve:

2 ossibuchi (comprateli quando il taglio è centrale: poco osso - tanta ciccia)
farina q.b.
1/2 cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco
la scorza grattugiata di 1 limone bio (io uso quelli di Amalfi o siciliani)
brodo vegetale
sale
prezzemolo tritato fresco
olio e.v.o.

Fate praticare dal macellaio (o fatelo voi con un coltello bello affilato, o con le forbici) dei tagli attorno all'ossobuco in modo tale che, cuocendo, non si accartocci.

Infarinate la carne.
In un tegame nel quale avrete messo un po' d'olio e.v.o. fate rosolare gli ossibuchi, aggiungete la cipolla tagliata fine-fine, bagnate con il vino bianco e fate evaporare bene.
Aggiungete brodo vegetale quanto basta per ricoprire la carne. Mettete il coperchio e fate cuocere 1 ora e mezza.
A metà cottura salate da entrambi i lati.
Girateli ogni tanto aiutandovi con una paletta per non rompere la carne.

A 5 minuti dalla fine della cottura, aggiungete la scorza del limone grattugiata e il prezzemolo tritato fresco.
Servite l'ossobuco bello caldo con il sughetto cremoso che si sarà formato.



16 commenti:

  1. Anch'io adoro gli stracotti, ma non ho ancora mai provato gli ossobuchi: rimedierò con la tua ottima ricetta! Grazie e buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  2. Perfetti Batù!! con un buon risotto sono l'apoteosi..
    oggi vedo tante ricette agrumate.. io anche ho fatto le polpette all'arancio..
    ciao

    RispondiElimina
  3. Sono d'accordo con te sia sulla necessità che la carne sia genuina e sia sulla bontà delle carni cotte a lungo! L'ossobuco mi piace molto! Baci!

    RispondiElimina
  4. piemontese doc!! buonissimi.. da leccarsi i baffi

    RispondiElimina
  5. Batù cara buonissimiiiii.....tra un po' posterò il mio ossobuco....ma è di tacchino :-( Il tuo, anche da crudo, è strepitoso!!
    Baci baci baci

    RispondiElimina
  6. Questi si che sono piatti prelibati!! Tra un pò ricomincio anch'io con le ricette tradizionali della mia nonna, non vedo l'ora di fare la casseola!!!
    Un bacione e buon inizio settimana!!

    RispondiElimina
  7. cosi' non li ho mai fatti!!!
    io li ho fatti in umido giusto ieri,aspetto a postarli!
    provo la tua versione!!!
    baci carla

    RispondiElimina
  8. adoro anche io la carne al profumo di limone, a dire il vero non ho mai pensato di farci gli ossibuchi per cui la tua proposta mi ha dato una buona idea per la prossima volta che li compro. Baci

    RispondiElimina
  9. Anche io sono pignola sulla carne! Cerco di comperare sempre quella a km 0, così pure per le altre cose. In passato ho fatto anche io gli ossibuchi con una ricetta simile chiamata Gremolada! Ma questo prima di avere il blog!
    Complimenti per la ricetta! Nani

    RispondiElimina
  10. Mio papa' ne andrebbe matto! Purtroppo siamo sempre di corsa e li facciamo poche volte ma mi segno la tua ricetta:-) baci

    RispondiElimina
  11. Ciao,grazie per esserti unita ai miei sostenitori, e per i complimenti. Ho ricambiato con molto piacere, mi piace tanto il tuo blog, ho dato un occhiata in giro...
    Buonissimi questi ossobuchi!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Batù,
    grazie per essere passata nella mia "casetta", ne sono felice, anche del contributo che hai lasciato sulla festività di Halloween. Io sono informata riguardo alla festa celtica, quella sì. Ma in famiglia i miei nonni non hanno mai avuto tradizioni in merito. Anche se sono al corrente di alcune zone in veneto (per metà sono veneta) dove ci sono "usanze" relative alla notte di ognisanti. Mi sono segnata tra i tuoi lettori, mi piacciono le tue ricette e come le racconti. Grazie Artù

    RispondiElimina
  13. il limone è ottimo per ogni preparazione , la tua , oltre che gustosa , è anche ben presentata , un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Quanto mi piacciono gli ossibuchi, così cucinati mi ricordano la mia infanzia, bravissima Batù!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Sono ghiottissima del midollo negli ossibuchi e mi arrabbio tantissimo quando li trovo all'esselunga che costano tantissimo e hanno un "buco" microscopico... forse hai ragione, l'unica è la macelleria. E poi sottoscrivo l'uso delle scorze di limone, danno un profumo tutto diverso.

    RispondiElimina
  16. Ma grazie a tutti per i vostri gentili commenti :-) ora vengo a vedere cosa sfrigola nelle vostre padelle!

    RispondiElimina

Grazie per essere mio ospite e per i commenti che scriverai; andranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, di qualunque genere, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"

La pagina facebook della nostra rubrica "al Km 0"
Clicca sull'immagine

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...