Contattami

Contattami
Per scrivermi clicca sull'immagine

Contest Vinti

Contest a cui partecipo

Preleva il mio Banner

Batuffolando Ricette

Traduttore

English French German Spain Russian Portuguese

Condividi

Post Casuali

Commenti Recenti

Sono su Alice Cucina di agosto 2015

Sono su Alice Cucina di agosto 2015
Con la mia ricetta: peperoncini ripieni alla piemontese

Sono Su Il Giornale.it

Sono Su Il Giornale.it
Con la mia ricetta: risotto allo zafferano con salsiccia e toma piemontese

La mia collaborazione con LionsHome

Faccio parte di

Faccio parte di

Lena

Lena
..snob..io?

Jighen & Seng

Jighen & Seng
L'ora della pappa....

Jerry Lee & Zanna Bianca

Jerry Lee & Zanna Bianca
... sempre insieme

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

"Chi abbandona gli animali è un vigliacco"

Comunika food

Welcome!

Welcome!
martedì 5 luglio 2011
Questa è una vera delizia, si preparano in poco tempo e si gustano sia fredde che tiepide. Si possono anche congelare e metterle a tavola non so... a Natale! E stupire i Vostri ospiti. E' sufficiente lasciarle scongelare a temperatura ambiente.


Cosa serve:

8 pesche gialle, mature ma sode e pelose (non nettarine dunque) sono perfette le percoche
2 cucchiai colmi di zucchero bianco o di canna chiaro 
1 cucchiaio colmo di cacao in polvere amaro
2 tuorli d'uovo
1 etto di amaretti di media grandezza
12 amarettini - nocciolini (facoltativo)
burro q.b.
un goccio di rum (facoltativo)
pangrattato q.b.

Lavare le pesche senza sbucciarle (in questa preparazione le ho sbucciate sotto, a piè pagina, spiego il motivo)
Tagliarle (delicatamente per non romperle) a metà.
Togliere il nocciolo.
Scavare un po' di polpa con lo scavino o un cucchiaino e tenere la polpa da parte.
Schiacciare gli amaretti finemente. (va bene batterli dentro ad un tovagliolo utilizzando un batticarne o uno schiacciapatate - non usate un bicchiere si può rompere... l'esperienza insegna..)

Schiacciare metà abbondante della polpa delle pesche con una forchetta. (l'altra metà si può mangiare o tenere per una macedonia o altra preparazione)
In una ciotola frullare a spuma lo zucchero (io uso quello di canna chiaro) con i tuorli d'uovo, aggiungere il cacao setacciato, la polpa delle pesche e gli amaretti. (e il rum se piace)

Accendere il forno a 180°
Ungere di burro una teglia capiente il giusto per contenere le pesche. Rivestirla di carta da forno.

Riempire tutte le metà con il composto ottenuto fino ad un cm. dal bordo (in modo tale che cuocendo il ripieno non fuoriesca ma devono essere comunque belle pienozze) guarnire, volendo, con un amarettino piccolo, tipo nocciolino, spolverizzare la superficie con una spolveratina di pangrattato e aggiungere un pezzettino piccolo di burro. (questo serve ad ottenere una crosticina bella croccante).

Farcire così tutte le metà
Infornare e cuocere una mezz'oretta/40 minuti



Perchè le ho pelate? Perchè sono le prime, come dicevo. La buccia è spessotta ed ecco che l'ho eliminata.
Ma se preparate le pesche più in là la buccia dovete assolutamente lasciarla. Perchè?


perchè l'aspetto è più bello
perchè acquista sapore
perchè la sensazione pelosa sotto la lingua svanisce con la cottura
e perchè non c'è rischio che le pesche si disfino, soprattutto se non le avete mai fatte :-))



3 commenti:

  1. Batù, hai fatto tutto benissimo, il link va benissimo e sei giunta per tempo, ancora sono qui davanti al pc come vedi e comunque c'è tempo fino al 31 agosto per la sezione estiva. Siamo felici di avere ricevuto questa ricetta, in effetti ci avevi messo tanta curiosità e sai cosa ci ha colpito? Che possiamo preparare queste pesche e congelarle, in modo da poterle gustare anche quando fuori cade la neve, è una cosa fantastica. Abbiamo già inserito la tua splendida ricetta, sei stata dolcissima!
    Mille baci e buonanotte
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. Sono felicissima che la ricetta vi sia piaciuta :-) e di essere riuscita ad insierire il link. Sapete cosa mi fa impazzire? Quella tettarella in cima al calice di vino :-))) Ed ora non ci resta di "sentire" attraverso voi il primo 'nghè della polpettina in arrivo.
    Baci a tutti voi

    RispondiElimina
  3. Batù, non vediamo l'ora! La foto del contest l'abbiamo fatta noi, quelle scarpine sono un dolce regalo e volevamo metterle assolutamente e l'idea della tettarella sul bicchiere di vino, abbiamo scelto quello che calzava a pennello, fa troppo ridere! Comunque dopo abbiamo dovuto sterilizzarla, non immagini quanto sapesse di vino!
    Baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a a trovarmi!
E grazie per i tuoi commenti che mi aiuteranno a migliorare e ad arricchire questo blog.
Si chiede e si ricambia educazione :-)
I commenti sono moderati, per evitare l'antipatico codice captcha ovvero poter scremare lo spam; quindi non saranno immediatamente visibili. I commenti anonimi, privi di firma e link di riferimento al proprio sito-blog, o profilo pubblico non sono graditi e non verranno pubblicati

Buona giornata!

Visite

Le mie origini?

Le mie origini?
Piemonte & Sicilia

Partecipa al nostro Contest di "al Km 0"

Partecipa al nostro Contest di    "al Km 0"
Scade il 28-04-2017

Lettori fissi

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito

RICETTARIO Per leggere tutte le ricette clicca sulle immagini delle categorie elencate di seguito
Le dosi, se non diversamente specificato, sono da intendersi per 4 persone

Cosa cerchi?

Antipasti e finger food

Pasta fresca fatta in casa

Primi

Secondi

Secondi di pesce

Verdure e contorni

Torte salate & C.

Preparazioni base salate e dolci

Pane e lievitati salati

Brioches e lievitati dolci

Ricette di mio figlio

Dolcetti e Biscotti

Crostate e crostatine

Torte da credenza

Dolci al Cucchiaio

Dolci Fritti

Torte di compleanno e Dolci farciti

Dolci e lievitati per le feste

Conserve di frutta e verdura - liquori

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre

Consigli dalla A alla Z per realizzare la pasta madre
Clicca sull'immagine per leggere

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura

Consigli dalla A alla Z per preparare e sterilizzare conserve di frutta e verdura
Clicca sull'immagine per leggere

Privacy policy cookie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...